Battaglie in Inghilterra, Francia e Russia

Francia, Maggio 1940

La conquista rapida e inaspettata dei Paesi Bassi e della Francia settentrionale in quattro settimane è stata il supremo esempio della maestria tedesco della guerra di movimento. E’ stata anche la battaglia più importante della guerra.Bundesarchiv_Bild_146-1970-050-41,_Anschluss_sudetendeutscher_Gebiete,_Panzerparade

La parte ultima dell’esercito francese era a pezzi. Hitler avrebbe preso il controllo sull’Europa occidentale (e l’Italia fascista entrò in guerra). Tutto ciò che accadde dopo, tra il 1940-1945, fu una conseguenza di questa vittoria. L’errore tedesco di permettere alla spedizione britannica di fuggire attraverso Dunkerque fu anche significativo; la Gran Bretagna sarebbe rimasta una minaccia e la vittoria di Hitler incompleta. Ma la speranza di Stalin per una guerra lunga che forse distruttiva per entrambe le potenze capitaliste fu subito cancellata; la minaccia era ormai alle porte russe.

Battaglia d’Inghilterra, Agosto-Settembre 1940

La Luftwaffe iniziò incursioni diurne di massa contro le basi della RAF e più tardi a Londra nella speranza di guadagnare la superiorità aerea e costringere la Gran Bretagna a firmare la pace – i preparativi per l’invasione erano iniziati.

La Gran Bretagna possedeva un sistema di difesa aerea radar controllato e una potente Marina. La Germania fu costretta ad elevate perdite, un totale cambiamento a metà settembre che comportò sporadici e meno efficaci bombardamenti notturni. Inoltre, l’arrivo del clima autunnale rese l’invasione impraticabile.

La battaglia fece capire alla Germania (e agli USA) che la Gran Bretagna non poteva essere facilmente eliminata dalla guerra. Gli americani inviarono aiuto, dunque Hitler decise che doveva invadere l’Unione Sovietica.

Operazione ‘Barbarossa’, Giugno-Luglio 1944

Un attacco a sorpresa di Hitler contro l’URSS fu la vittoria più devastante di tutta la guerra, provocando distruzione e morte nella vasta pianura russa. Il primo obiettivo della Wehrmacht venne raggiunto: la rapida distruzione dell’Armata Rossa nella Russia occidentale.

Con ‘Barbarossa’ non raggiunsero il grande obiettivo di rovesciare il sistema sovietico che occupa tutta la Russia europea. Tuttavia, la catastrofe alla fine costrinse i difensori a ripiegare di 600 miglia verso la periferia di Leningrado e Mosca. L’Armata Rossa doveva essere ricostruita; non sarebbe riuscita a sconfiggere gli invasori dell’URSS fino all’autunno del 1944.

Leave a Reply