L’Operazione Torcia e le vittorie sovietiche

Operazione ‘torcia’, novembre 1942

Lo sbarco alleato i n Marocco e in Algeria furono una battaglia facile: le truppe francesi di Vichy erano l’avversario prestabilito, e hanno cambiato rapidamente i lati di posizione. Ma l’Operazione’torcia’ fu la prima offensiva strategica di successo e le truppe americane attraversarono l’Atlantico per la prima volta.3AA47D37-4B7E-4C2F-96D2-B052B74558EE_zpsucgvpuab

La vittoria in Tunisia, l’invasione della Sicilia e la resa italiana seguirono questi fatti. Ma l’Operazione ‘torcia’ e la strategia mediterranea, sollecitata dagli inglesi e accettata prontamente da Roosevelt, significava in ultima analisi, che non ci sarebbe stato nessun attracco nella Manica nel 1943.

La battaglia di Alamein, combattuta in seguito nel novembre 1943, fu molto più sanguinosa e fu inoltre una vittoria britannica decisiva, ma l’Operazione ‘torcia’ ebee un significato più profondo.

Stalingrado, novembre 1942 – gennaio 1943

La battaglia di tre mesi è spesso vista come il punto di svolta della guerra. Dopo Stalingrado Wehrmacht avrebbe fatto ulteriori progressi nell’URSS. L’operazione di metà novembre 1942 in cui la città venne rasa al suolo ha dimostrato per la prima volta l’abilità dell’Armata Rossa di ricostruirsi.

La capitolazione della Sesta Armata in Stalingrado il 31 gennaio fu la primo importante resa tedesca. Sia la leadership tedesca sia la popolazione dell’Europa che era stata occupata capirono immediatamente il significato di quello che era successo: il Terzo Reich era ormai sulla difensiva.

I soldati russi bersagliarono i tedeschi dall’interno di un edificio abbandonato durante la battaglia di Stalingrado, 1942. Il soldato in movimento a sinistra è stato ucciso prima di raggiungere la finestra.

Briansk-Orel / Belgorod-Kharkov, Luglio-Agosto 1943

La battaglia di Kursk (luglio 1943) è comunemente considerata come una delle tre grandi vittorie sovietiche, e la primo avvenne in estate (a differenza di Mosca e Stalingrado).

L’offensiva di Hitler contro il sommergibile di Kursk (operazione ‘Cittadella’) venne infatti fermata, ma aveva avuto obiettivi limitati e prestabiliti, ed i sovietici subirono le maggiori perdite.

L’Armata Rossa ha preso e ha mantenuto l’iniziativa a lungo su tutto il fronte meridionale. La sua conquista al fiume Dnepr e in tutta l’Ucraina occidentale sarebbe quindi continuata senza pause significative fino a febbraio del 1944.

Leave a Reply